Facoltà di Economia Marco Biagi
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Home page ufficio, telefono, fax, e-mail del personale della Facoltà
Facoltà di Economia Marco Biagi  cerca nel sito
Home - Offerta formativa (DM 509/99) (disattivata) > Corsi di laurea specialistica > Regole > Come ci si laureaEnglish Version
 Punto informativo MonitorEst
 Elenco insegnamenti attivati
 Elenco insegnamenti DM 509/99
 Docenti
 Dolly
 Iscrizione agli appelli (Esse3)
 Posta
 Biblioteca Sebastiano Brusco
 Scrivici
 Elenco insegnamenti disattivati
 Ateneo
Come ci si laurea nelle lauree specialistiche

Informazioni generali
L'assegnazione della tesi di laurea
L'accesso alla prova finale: regole e scadenze
La prova finale: punteggio
Alcune indicazioni sul formato della tesi


Informazioni generali
Per laurearsi in una laurea specialistica lo studente deve conseguire 300 crediti, comprensivi dei crediti acquisiti nella carriera universitaria precedente.

Lo studente consegue i 28 crediti della prova finale in seguito alla discussione, in seduta di laurea, della tesi di laurea specialistica, che consiste in un elaborato con spunti di originalità, redatto dallo studente sotto la supervisione di un docente, che svolge la funzione di relatore. Per i soli studenti iscritti al 1° anno di Consulenza e gestione d'impresa negli anni accademici 2003-04 e 2004-05, la prova finale vale 24 crediti.

Lo studente viene ammesso alla prova finale:

  • dopo aver acquisito un minimo di 272 crediti, inclusi quelli riconosciuti dal curriculum di laurea triennale o di laurea di vecchio ordinamento di provenienza (276 per gli studenti iscritti negli anni accademici 2003-04 e 2004-05 al 1° anno di Consulenza e gestione d'impresa);
  • quando il suo relatore giudica soddisfacente la tesi da lui prodotta e ne firma il frontespizio.

Se nella laurea specialistica viene svolta un’attività di stage, questa è finalizzata alla preparazione della tesi di laurea e non dà luogo, in sè, al riconoscimento di crediti, inoltre deve essere organizzata in modo tale da consentire allo studente di contemperare le esigenze di studio e preparazione di una tesi con l’attività svolta presso l’ente.


L'assegnazione della tesi di laurea
Ogni corso di laurea specialistica si è dato proprie regole su tempi e modalità per l’assegnazione allo studente della tesi di laurea da svolgere.

Laurea specialistica in Analisi, consulenza e gestione finanziaria
Gli studenti che abbiano maturato almeno 76 crediti, purché tra i crediti da conseguire vi siano al massimo 4 crediti su corsi impartiti esclusivamente nel percorso di studi - Analisi, Gestione o Consulenza - prescelto, presentano al presidente del corso di laurea un curriculum vitae, secondo un formato predefinito, con accluso l’elenco dei corsi superati nella laurea triennale e in quella specialistica, e sono invitati a sostenere un colloquio attitudinale con le due banche che hanno stipulato una convenzione.

Sulla base dei titoli di tesi che i docenti afferenti in modo prevalente alla laurea specialistica hanno indicato e dell’esito del colloquio attitudinale la Giunta si attiva per esplorare la disponibilità delle due banche e di altre istituzioni (attualmente Prometeia, mentre sono in corso contatti con Assosim) per stage flessibili connessi al lavoro di tesi.

Una tesi tradizionale viene offerta ove non sia possibile acquisire questa disponibilità in tempi congrui con il percorso di studi dello studente o su scelta di quest’ultimo.

L’allocazione delle tesi con stage - argomento concordato con le istituzioni e relatore - è fatta in modo centralizzato dal presidente, orientativamente in modo paritario tra i docenti, previo il gradimento dello studente.

Per le tesi tradizionali il presidente ratifica le eventuali proposte - titolo e relatore - dello studente, se coerenti con le finalità della laurea specialistica; in assenza di proposte si attiva per indicare possibili relatori cui rivolgersi.


Laurea specialistica in Consulenza e gestione d'impresa
Lo studente del corso di laurea specialistica in Consulenza e gestione d’impresa può scegliere di laurearsi con un docente del corso di laurea specialistica in Consulenza e gestione d’impresa, a sua libera scelta.

Lo studente dovrà comunicare via e-mail al presidente del corso i seguenti dati:

  • cognome
  • nome
  • numero di matricola
  • docente che segue la tesi
  • argomento della tesi
  • crediti sostenuti
  • data presunta di laurea

    La scelta del docente e dell’argomento dovrebbe essere fatta, di norma, non meno di quattro mesi prima della data prevista per la laurea e avendo sostenuto non meno di 80 crediti.

    Sarà cura del docente verificare che l’impegno necessario a svolgere il lavoro di tesi in relazione all’argomento assegnato sia coerente con l’entità dei crediti che vengono riconosciuti (24 per gli studenti iscritti al 1° anno nel 2003-04 e 2004-05; 28 per gli studenti iscritti al 1° anno dal 2005-06 in poi).


    Laurea specialistica in Economia
    Per l’assegnazione della tesi gli studenti devono rivolgersi al presidente del corso di laurea specialistica.


    Laurea specialistica in Management internazionale
    Per la scelta dell’argomento e del relatore della tesi, lo studente, in prossimità del completamento degli esami, potrà rivolgersi o direttamente ad un docente che insegna nel corso o, per avere consiglio, ai referenti per le tesi di laurea: dott.ssa Elisa Martinelli (argomenti di area aziendale) e prof.ssa Marina Murat e prof.ssa Margherita Russo (argomenti di area economica).


    Laurea specialistica in Relazioni di lavoro
    Per la scelta dell’argomento e del relatore della tesi, lo studente, in prossimità del completamento degli esami, potrà rivolgersi o direttamente ad un docente che insegna nel corso o, per avere consiglio, al presidente del corso di laurea.


    Laurea specialistica in Valutazione delle politiche pubbliche e del territorio
    La tesi di laurea viene scelta e assegnata a partire dal secondo semestre del secondo anno.

    I docenti della laurea specialistica in Valutazione delle politiche pubbliche e del territorio propongono, di norma nel mese di gennaio, una serie di argomenti che vengono resi pubblici. La lista viene periodicamente aggiornata per tenere conto sia delle assegnazioni sia di eventuali nuove offerte. L’elenco delle tesi sta nella cartella [Tesi_LS_VPPT] nella pagina web del prof. Paolo Silvestri.

    Gli studenti sono invitati ad esaminare gli argomenti proposti dai docenti, a contattare i docenti per raccogliere ulteriori informazioni e a rivolgersi ai coordinatori delle tesi per l’assegnazione definitiva.

    I coordinatori delle tesi sono il prof. Michele Lalla e il prof. Paolo Silvestri.

    Il docente che propone l’argomento è anche il relatore della tesi. In alcuni casi, il lavoro dello studente può essere seguito anche da altri docenti, o perché interessati all’argomento o perché coinvolti in ragione delle loro specifiche competenze.

    Alcune tesi prevedono la possibilità di attivare “stage di ricerca”. In questo caso si procede alla stipula di convenzione con la Facoltà. La definizione della convenzione è un momento importante, che ha anche la finalità di precisare criteri e metodi dell’applicazione proposta.

    Non esistono vincoli particolari nel numero di crediti maturati al momento della scelta della tesi, ma è buona norma non chiedere la tesi quando mancano più di 12 crediti alla conclusione del corso.


    L'accesso alla prova finale: regole e scadenze
    Almeno 30 giorni prima della discussione della tesi lo studente deve presentare alla Segreteria studenti (via Università n. 4 - Modena) formale domanda di laurea con marca da bollo, utilizzando i moduli appositamente predisposti, che possono essere stampati tramite le torrette, oppure da Internet dal sito http://www.esse3.casa.unimo.it/Start.do, digitando il numero del tesserino magnetico universitario e la password.

    Almeno 21 giorni prima della discussione della tesi lo studente deve presentare in Segreteria studenti la seguente documentazione:

    1. libretto universitario;

    2. modulo di dissertazione firmato dal relatore (compilare il modulo, tornare su domanda di laurea e stampare il modulo di dissertazione);

    3. ricevuta attestante la compilazione (se interessati) del questionario Alma Laurea, da effettuare on line;

    4. autocertificazione (rif. D.P.R. 445/2000 - moduli disponibili in Segreteria studenti) in cui si attesti che la copia della tesi in formato elettronico, da consegnare con le modalità riportate di seguito, è esattamente conforme a quella cartacea. Gli uffici competenti si riservano di effettuare controlli sulla loro corrispondenza.

    I documenti di cui ai punti 2 e 3 possono essere scaricati da Internet dal medesimo sito della domanda di laurea o, in alternativa, dalle torrette self-service con la sola eccezione del questionario Alma Laurea, che va compilato solo da Internet.

    I laureandi che non intendono essere inseriti nella banca dati Alma Laurea dovranno dichiararne espressamente l’esclusione utilizzando il modulo di dissertazione appositamente predisposto.

    Almeno 21 giorni prima della seduta di laurea lo studente deve consegnare in Segreteria studenti:

    • una copia cartacea dell’elaborato, firmata nel frontespizio dal relatore;
    • una copia dell’elaborato su CD-ROM con l’indicazione sulla copertina del nome e cognome del candidato, matricola e corso di laurea, titolo della tesi, anno accademico, nome del relatore.

    Inoltre occorrono una copia cartacea per il relatore e una copia cartacea per il controrelatore, qualora questi le richiedano.

    La copia cartacea della tesi consegnata alla segreteria studenti verrà inviata alla segreteria di presidenza e verrà restituita allo studente, subito dopo la proclamazione, il giorno della seduta di laurea: è fatto obbligo a tutti di ritirarla in quella sede. Il CD-ROM rimane alla segreteria studenti per l’archiviazione.


    La prova finale: punteggio
    Alla prova finale viene assegnato dalla Commissione di laurea un punteggio fino a 6 punti su 110; nel caso di tesi di particolare valore, motivato per iscritto dal relatore, la Commissione può attribuire un punteggio superiore, fino a un massimo di 10 punti su 110.

    La votazione finale di laurea specialistica viene stabilita sommando tale punteggio ad un punteggio ‘base’, calcolato come media dei voti, ponderata per i 92 crediti conseguiti nel corso di laurea specialistica (96 per gli studenti iscritti negli anni accademici 2003-04 e 2004-05 al 1° anno di Consulenza e gestione d'impresa).

    Se lo studente deve conseguire meno di 92 crediti per laurearsi nella specialistica (per esempio in seguito ad abbreviazioni di corso se è in possesso di ulteriori titoli universitari oltre alla laurea triennale), la media viene calcolata sui crediti effettivamente conseguiti. Nel calcolo della media non si considerano i crediti a libera scelta in eccesso rispetto a quelli previsti nel piano di studi dello studente.

    Per gli studenti iscritti al 1° anno di specialistica entro l'a.a. 2006-07, qualora il numero dei crediti conseguiti nel corso di laurea specialistica, inclusi quelli conseguiti per assolvere debiti formativi e quelli convalidati nel piano di studi del corso di laurea specialistica in sede di recepimento, sia maggiore di 92, ai fini del calcolo del punteggio base si considerano i 92 crediti dove si è conseguito il voto più alto. Nel calcolo della media non si considerano i crediti da libera scelta in quanto non previsti nel piano di studi dello studente.

    Per gli studenti iscritti al 1° anno di specialistica nel 2007-08, qualora il numero dei crediti da conseguire obbligatoriamente nel corso di laurea specialistica, inclusi quelli per debiti formativi, sia maggiore di 92, ai fini del calcolo del punteggio base si considerano tutti i crediti che lo studente ha obbligatoriamente conseguito. Nel calcolo della media non si considerano i crediti da libera scelta in quanto non previsti nel piano di studi dello studente.

    Se la votazione finale raggiunge o supera i 110 centodecimi, la Commissione valuta l’opportunità di assegnare la lode.

    A differenza delle lauree triennali, nelle lauree specialistiche non è previsto nessun tipo di ‘bonus’ che accresca la media alla quale viene sommato il punteggio della prova finale.


    Alcune indicazioni sul formato della tesi
    Pur lasciando libertà agli studenti circa il formato della tesi, è richiesta comunque una dimensione minima della pagina: almeno 24 righe di almeno 65 battute.

    Chi usa prodotti di videoscrittura può usare le seguenti specifiche:

    • il tipo di carattere è Times New Roman o simile;
    • la dimensione del carattere è 12 punti;
    • l’interlinea è 1,5 e non di più (semmai inferiore, per esempio, esatta a 15 punti);
    • la dimensione della pagina è A4 (29,7 cm - 21 cm);
    • le distanze dai margini del foglio devono essere non inferiori a 2 cm e non superiori a 3 cm, eccetto la distanza dal margine sinistro che può essere anche 3,5 cm per facilitare la rilegatura.

    Si raccomanda agli studenti di presentare tesi scritte sul fronte e sul retro di ogni pagina, usando, possibilmente, carta riciclata.

  • WAI-A